Guida autonoma: nuTonomy sbarca a Boston

NuTonomy avvia il test delle auto senza pilota su alcune strade pubbliche a Boston, MA.

La sperimentazione a partire dalla fine del 2016 nel Raymond Flynn Marine Park e a Singapore. L’azienda ha siglato un accordo con la città di Boston e con il dipartimento dei trasporti del Massachusetts, che autorizza il test delle auto senza pilota su alcune specifiche strade in un’area di Boston. I test verranno svolti attraverso delle Renault Zoe elettriche. NuTonomy ha equipaggiato i veicoli con strumenti software, sensori e componenti computazionali per permettere di intraprendere le azioni di guida senza la presenza di un guidatore umano. La tecnologia di automazione e di robotica dell’azienda è l’evoluzione della ricerca condotta ai laboratori del M.I.T. (il famoso Massachusetts Institute of Technology) dai due co-fondatori Karl Iagnemma ed Emilio Frazzoli. I test di Boston permetteranno a nuTonomy di sfruttare il bagaglio di conoscenze fatto durante i test svoltisi a Singapore, dove l’azienda ha peraltro pianificato di avviare, nella città-stato,  dei servizi di guida autonoma su richiesta già a partire dal 2018. Durante i test di Boston, il sistema software di nuTomony imparerà sia la segnaletica stradale locale che il comportamento dei pedoni e dei ciclisti durante la guida in un ambiente urbano complesso come quello della città portuale.  L’azienda inoltre ha in programma di collaborare con il governo per espandere l’area di test in un prossimo futuro. La città di Boston, sarà pertanto in grado di verificare gli effetti della guida autonoma e quindi applicarli per il raggiungimento degli obiettivi di un trasporto cittadino più sicuro, accessibile e sostenibile.

Ecco un video promozinale dei servizi di mobilità on-deman che si prospettano per il futuro:

Fonte: http://nutonomy.com/press.html

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *