Openpilot, primo software opensource per la guida automatica

Nella Silicon Valley, il nome di George Hotz è salito alla ribalta dopo essere stato il primo hacker a sbloccare un iPhone.

Di recente ha capitalizzato la sua reputazione creando un’azienda e si è rivolto allo studio dei software delle auto, ottenendo milioni in finanziamenti per costruire un dispositivo per la guida autonoma. Ha chiamato questo dispositivo il Comma One  e la società che lo produce Comma.ai.

Successivamente la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha inviato una lettera ad Hotz nel mese di ottobre chiedendogli , in modo dettagliato, il funzionamento del prodotto. Hotz ha bruscamente annullato il prodotto, twittando, “Il progetto Comma One viene annullato. comma.ai continuerà ad esplorare altri prodotti e mercati “. Nelle notti successive, Hotz ha comunque twittato dei suggerimenti per rianimare,almeno in parte,  il Comma One. Ha anche pubblicato un video di quello che sembra essere un dispositivo con a bordo il Comma One.

Ora, parte almeno, del software è stato rilasciato sulla piattaforma GitHub, col nome openpilot, se siete in grado di leggere il codice potreste trovare qualcosa di interessante!

Fonte: http://arstechnica.com/cars/2016/11/after-mothballing-comma-one-george-hotz-releases-free-autonomous-car-software/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *