L3Pilot, l’Europa investe 36 milioni di euro nella ricerca sulla guida autonoma

A Wolfsburg è stato presentato L3Pilot, il primo progetto di ricerca europeo sulla guida automatizzata, tra i partecipanti anche l’Italia, eccone i dettagli:

  •  Il progetto europeo di ricerca L3Pilot testerà sistemi di guida automatizzati in undici paesi europei;
  •  La durata prevista dell’iniziativa è di quattro anni;
  •  Il gruppo Volkswagen coordinerà il progetto;
  •  L’Unione europea sostiene il progetto con 36 milioni di euro;

Come detto, si tratta di un’iniziativa di ricerca su quattro anni. Il focus della ricerca è la guida automatizzata sulle strade in Europa. Sotto la guida del gruppo Volkswagen, 13 produttori di auto europei, fornitori, istituti di ricerca, università, piccole e medie imprese utilizzeranno 100 veicoli con 1000 piloti nel sistema di trasporto pubblico per testare sistemi di guida autonoma in conformità ai livelli 3 e 4 ed in condizioni reali. Le tecnologie in esame includono un ampio spettro di applicazioni: dal parcheggio al sorpasso alla guida nella complessità del traffico cittadino. Il progetto raccoglierà una considerevole mole di dati in undici paesi europei per valutarne gli aspetti tecnici, la reazione emotiva degli utenti, i vari comportamenti di guida e di viaggio e l’impatto di questi sistemi sul traffico e sulla società.

“Siamo fiduciosi che l’iniziativa di ricerca L3Pilot creerà una piattaforma per la realizzazione della mobilità del futuro”, ha dichiarato Aria Etemad della Volkswagen Group Research nella sua funzione di coordinatore del progetto di ricerca UE L3Pilot. “La forte integrazione dell’intero settore automobilistico europeo e il supporto scientifico da parte di esperti nei settori della mobilità e dei veicoli automatizzati consentiranno di far procedere e di concludere con successo l’iniziativa”.

Accanto allo sviluppo tecnico, verranno analizzate anche le condizioni normative e legali in cui dovranno muoversi sia i produttori di veicoli che i loro conducenti. L’obiettivo è far chiarezza sulla responsabilità del prodotto finale e sulla regolamentazione del traffico stradale. Questo è il più grande progetto pionieristico sponsorizzato dall’UE nel campo della guida autonoma. Il bilancio economico è stato fissato a 68 milioni di euro e viene sostenuto dalla Commissione europea con 36 milioni di euro.

Il progetto di ricerca L3Pilot comprende i seguenti partner:

Produttori: Volkswagen AG (coordinatore), Audi AG, Gruppo BMW, Centro Ricerche Fiat SCPA, Daimler AG, Ford, Honda R & D Europe, Jaguar Land Rover, Opel Automobile GmbH, Groupe PSA, Renault, Toyota Motor Europe

Fornitori: Autoliv, Delphi Deutschland GmbH, FEV Group GmbH

Istituti di ricerca e università: Centro di aerospaziale tedesco (DLR), ika RWTH Università di Aachen, Istituto di comunicazione e sistemi informatici ICCS, SAFER, SNF – Centro di ricerca applicata presso la NHH, Università di Leeds, Università di Warwick, Federal Highway Research Institute ), Università di Genova, Centro di Ricerca Tecnica della VTT, Würzburger Institut für Verkehrswissenschaften GmbH (Centro WIVW per le Scienze del traffico)

Autorità: l’Autorità automobilistica olandese RDW

Gruppi utenti: Federazione Internazionale dell’automobile FIA

Assicurazioni: AZT Automotive GmbH, società svizzera di riassicurazione

Piccole e medie imprese: ADAS Management Consulting, Centro europeo per le tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni EICT GmbH

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *