Ford: I passeggeri delle auto a guida senza pilota vogliono salirvici, sedersi e godersi il panorama.

Lo rileva uno studio commissionato da Ford, sedersi e godersi la vista è l’aspettativa per i passeggeri delle auto senza pilota, un sondaggio mostra che le auto a guida automatica potrebbero rendere la vita più serena e probabilmente anche risolvere il trasporto dei figli a scuola.

Un indagine su 5.000 europei adulti rivela come la gente si aspetta di passare il tempo sulle automobili a guida automatica:

– Rilassarsi e godersi la visuale è la scelta più gettonata per quattro europei su cinque;

– La maggior parte degli intervistati passerebbe il tempo sul mezzo con i propri cari, per navigare in rete, o per consumare un pasto;

– I mezzi autonomi visti come un modo migliore per uscire per bere qualcosa e per il pendolarismo

– Niente più mamme che portano i figli a scuola? 1 su 6 sarebbe felice di lasciare che i bambini possano viaggiare in autonomia per raggiungere la scuola

– I dati mostrano che gli europei trascorrono dieci giorni all’anno nelle loro auto

Ford inizierà a testare le automobili autonome sulle strade europee il prossimo anno,  il percorso per la loro affermazione sul mercato potrebbe essere ancora lungo e tortuoso, ma qualcuno sta già tentando di prevedere il cambiamento nella vita di tutti i giorni di chi viaggia. In un nuovo sondaggio commissionato da Ford, molti europei intuiscono che il tempo ora passato al volante potrebbe essere speso meglio per stare con le persone a loro più care, guardare il panorama fuori dai finestrini, o schiacciare un pisolino. Potrebbe essere anche la soluzione del trasporto dei figli a scuola,  il 16 per cento degli intervistati non avrebbe difficoltà a  lasciare che i bambini viaggino da soli.

Ford ha annunciato che le prove su strada dei suoi veicoli automatici avrà inizio nel 2017. E che dei 5.000 adulti intervistati, l’80 per cento è ansioso di potersi rilassare e di godersi il paesaggio, il 72 per cento gradirebbe stare in chat al telefono, il 64 per cento mangiarsi un boccone mentre vengono trasportati a destinazione. Nella classifica il consumo di libri e film seguono a ruota.

“La gente sta davvero cominciando a pensare cosa esattamente significhi l’uso dei veicoli autonomi nella loro vita di ogni  giorno”, ha detto Thomas Lukaszewicz, direttore del settore della guida autonoma, di Ford Europa. “Molti di noi tempo di trascurano se stessi ed i propri cari per far fronte ad altre necessità. Le automobili a guida automatica rivoluzioneranno il nostro modo di vivere, così come il modo di viaggiare.”

In media, i conducenti europei trascorrono fino a dieci giorni all’ anno nelle loro auto, peraltro una precedente indagine aveva dimostrato che gli abitanti delle grandi città trovano i loro spostamenti più stressanti che il proprio lavoro. Quest’ultimo sondaggio ha dimostrato una scelta preferenziale per i veicoli autonomi  rispetto alle vetture tradizionali quando si tratta di uscire per bersi qualcosa o per fare spostamenti – e quasi la metà degli intervestati hanno dichiarato di pensare che le auto auto senza pilota saranno più sicure.

“Abbiamo già annunciato l’intenzione di utilizzare un veicolo autonomo per un servizio ride-sharing negli Stati Uniti nel 2021 ed è per noi importante estendere il nostro test anche in Europa”, ha aggiunto Lukaszewicz. “Il Codice della strada varia da paese a paese, i segnali stradali ed i  tracciati stradali sono diversi, inoltre gli autisti sono propensi a condividere le strade congestionate con i ciclisti.”

Fonte: http://www.prnewswire.com/news-releases/sit-back-and-enjoy-the-view-survey-shows-self-driving-cars-could-make-you-happier—and-maybe-give-up-the-school-run-603628886.html

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *